Marghè Marghìer

di Sandro Gastinelli

Ordina il film in DVD o videocassetta (17 € + spese postali, pagamento in contrassegno o con bonifico anticipato)

Copertina

"Marghè Marghìer" è il distillato del più approfondito lavoro di documentazione filmata che sia mai stato realizzato in Piemonte sui margari. Oltre tre anni di riprese, interviste e ricostruzioni storiche, tra montagna e pianura, alla scoperta di un mondo che (r)esiste da sempre e che ancora oggi, seppure ridimensionato, ma tutt'altro che estinto, offre spunti di riflessione che vanno ben al di là degli aspetti professionali del lavoro in sé, opponendo al frastuono della società tecnologizzata e globalizzata l'immutabile e silenzioso rapporto ecocompatibile tra uomo e ambiente.

Nel film documentario i margari sono protagonisti e interpreti di sé stessi, insieme a veterinari, mediatori, ristoratori e operatori che ne condividono singole esperienze di settore. D'inverno in pianura i margari sono "marghè'', d'estate in alpeggio diventano "marghìer''. Un'esistenza in movimento, da nomadi, in simbiosi con le inseparabili mandrie di vacche bianche piemontesi, loro vita e lavoro. Il ciclo completo delle quattro stagioni svela quotidianità e ritualità senza filtri: traslochi, contrattazioni, mungiture, campanacci, feste e formaggi. Si vedono le fasi concitate della monticazione notturna e la nascita del vitellino. Si ascoltano ansie e speranze di giovani e anziani. Volti e storie vere di un percorso che conduce indissolubilmente alla natura, all'amore per gli animali e alla libertà dagli schemi e dalle omologazioni culturali del tempo, tra interrogativi e risposte.

L'opera degli autori e del regista si concentra prevalentemente sulla provincia di Cuneo, dove la realtà margara è particolarmente sviluppata, con un nucleo storico di circa 300 famiglie transumanti, tra la pianura di Saluzzo, considerata la "capitale dei margari'' in quanto principale sede contrattuale del settore, e le valli Po, Varaita, Maira, Grana e Vermenagna, fino in Francia, a Tenda. Le testimonianze sono raccolte in lingua originale (piemontese e provenzale alpino) e sottotitolate in italiano. La colonna sonora originale, prodotta da "Festenal, popoli e culture d'Europa", è opera della clarinettista inglese Helen Williams e dei musicisti Tom Baker e Sebastien Guerreau, componenti del gruppo anglofrancese "Fantasmagoria".

Torna alla Home